+39 0735 593552 +39 334 8500515 Via Ischia I^, 278 – 63066 Grottammare (AP)
Società Certificata
ISO 9001:2015
Ente di Formazione Accreditato
Decreto della Regione Marche nr. 732/IFD del 3/7/18
Richiedi un preventivo

Macchine e Impianti

Marcatura CE e Adeguamento Attrezzature di Lavoro
Eurotecna Srl > Servizi > Macchine e Impianti

AUDIT PARCO MACCHINE SU REPARTI E STABILIMENTI PRODUTTIVI

Sopralluoghi in azienda per censimento attrezzature di lavoro.
Analisi dello stato di sicurezza di macchine ed impianti dotati o meno di marcatura CE.
Verifica della documentazione tecnica a corredo di ogni singola macchina (dich. CE, presenza analisi del rischio, manuali di istruzioni per l’uso).
Ricerca e analisi delle normative applicabili alle macchine e ai prodotti correlati, analisi dei rischi, supporto nella marcatura CE.

INDUSTRIA 4.0 E IPERAMMORTAMENTO

I Professionisti di Eurotecna possono essere a vostro supporto per:

– fornire le proprie competenze in sede di valutazione dell’investimento che si vorrebbe iperammortizzare;

– produrre una PERIZIA GIURATA che giustifichi mediante un’analisi tecnica e una corretta classificazione delle voci di costo il soddisfacimento dei requisiti di legge per i beni acquisiti. La Perizia Giurata è OBBLIGATORIA per l’acquisto di beni di valore superiore a € 500.000 mentre, nel caso di beni di valore inferiore, tale Perizia sostituisce la dichiarazione redatta dal Legale Rappresentante sulla base della Circolare 4/E del 30-03-2017.

La perizia giurata (o la dichiarazione del Legale Rappresentante) per Iperammortamento Industria 4.0 deve:
– descrivere il bene con indicazione dei componenti, accessori e il costo, il tutto al fine di documentare che rientri nelle categorie definite dagli allegati A o B della legge;

– verificare che il bene possegga i requisiti di interconnessione, specificando che per avere questa caratteristica devono essere presenti degli scambi con sistemi interni o esterni tramite protocolli noti ed essere identificato univocamente tramite un indirizzo internazionalmente riconosciuto;

– descrivere le modalità di interconnessione della macchina al sistema di gestione della produzione.

ANALISI DEL RISCHIO MACCHINE E LINEE DI PRODUZIONE

Identificazione dei pericoli ai sensi della direttiva macchine 2006/42/CE (per attrezzature marcate CE) e ai sensi dell’Allegato V D. Lgs. 81/08 (per le attrezzature non CE) e valutazione dei rischi (EN 12100).
Stesura piano di miglioramento con la definizione degli interventi.
In attesa della messa a norma, identificazione delle misure immediate di compensazione del rischio: procedure, messa fuori servizio, formazione etc.

GESTIONE DEL RISCHIO RESIDUO

Scheda sicurezza macchina, che riporti le informazioni sui rischi, le misure di sicurezza presenti, divieti da rispettare, DPI previsti e misure comportamentali da adottare, comprese le operazioni per la messa in sicurezza dell’attrezzatura (0-energy).
Gestione dei cambiamenti: aggiornamento della documentazione a corredo delle macchine e attrezzature (dichiarazione conformità, manuale d’uso, registro dei controlli e manutenzione).
Aggiornamento della valutazione dei rischi (DVR) con la gestione dei rischi residui.
Redazione di procedure per il controllo e l’isolamento delle fonti di energia pericolose durante gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria (LockOut–TagOut)
Formazione documentata degli operatori sui rischi residui e sull’utilizzo della attrezzatura.

MARCATURA CE

Attività finalizzata alla certificazione o ri-certificazione delle macchine o di insiemi di macchine, anche a seguito di modifiche apportate dall’utilizzatore.
Ricerca dei requisiti legislativi e normativi applicabili alla tipologia di macchine;
Analisi della macchina mediante esame diretto della stessa e della relativa documentazione rispetto ai requisiti della direttiva 2006/42/CE (RES) o delle norme armonizzate applicabili;
Elaborazione dei fascicoli tecnici e dei manuali d’uso.
Assistenza tecnica per l’IMPORT/EXPORT di macchine e prodotti dal mercato UE.
Certificazione di quasi-macchine in linee di produzione esistenti.
Assistenza a progettisti, fabbricanti, utilizzatori ed integratori per quesiti tecnici, normativi e giuridici inerenti l’applicazione della direttiva macchine 2006/42/CE.

MESSA A NORMA MACCHINE

Fornitura e messa in opera delle soluzioni tecniche e dei dispositivi secondo quanto previsto dall’analisi dei rischi per la messa a norma di macchine e impianti.
Aggiornamento della documentazione tecnica e predisposizione delle schede macchina per la gestione dei rischi residui.

VALUTAZIONE DI CONFORMITÀ ALLEGATO V

Valutazione di conformità secondo l’allegato V del Dlgs 81/2008 per macchine ed impianti antecedenti l’entrata in vigore della direttiva macchine.
Indicazioni sulle modifiche da apportare alle macchine per renderle conformi alla normativa (Allegato V e VI D.Lgs 81/2008).
Elaborazione dei manuali d’uso contenenti le avvertenze per l’utilizzo in condizioni di sicurezza dell’attrezzatura.
Redazione di perizie tecniche All. V D. Lgs 81/2008, anche asseverate c/o Tribunale.

ANALISI DEI CIRCUITI DI COMANDO

Analisi dei circuiti di comando con funzioni di sicurezza e verifica della corretta progettazione delle logiche di sicurezza sulla base della analisi del rischio e del Performance Level richiesto (PLr).

Calcolo della affidabilità dei circuiti di comando con funzioni di sicurezza (verifica PL/SIL, progettazione circuiti di comando).

MOCA - MACCHINE DESTINATE AL CONTATTO CON ALIMENTI- REG. CE N. 1935/2004

Assistenza concernente gli adempimenti legislativi legati ai materiali a contatto con alimenti, ad esempio le dichiarazioni di conformità da tenere per legge a disposizione dell’autorità competente e da fornire al cliente (dichiarazioni MOCA).

Analisi del rischio connesso all’utilizzo dei materiali, per le certificazioni volontarie (ad esempio UNI EN ISO 22000) nella produzione di macchine e per eventuali richieste di documentazione appropriata da parte di clienti, in particolare delle industrie alimentari.

SUPPORTO PER LA PROGETTAZIONE, LA MESSA IN SERVIZIO E L'INSTALLAZIONE DI ATTREZZATURE SECONDO LA DIRETTIVA PED

Classificazione delle attrezzature secondo la direttiva PED 2014/68/U

Dimensionamento delle attrezzature secondo la direttiva PED e le relative norme armonizzate

Predisposizione delle relazioni tecniche per la messa in servizio secondo l’Art. 6 del DM329/04

Predisposizione della relazione tecnica per la Marcatura CE delle attrezzature da parte di un Organismo Notificato

Predisposizione delle relazioni tecniche per la denuncia delle attrezzature in esercizio alla data di entrata in vigore del DM329/04 e non certificati secondo il Dlgs 93/2000

Predisposizione delle relazioni tecniche per la richiesta preventiva di autorizzazione all’installazione

FORMAZIONE DIRETTIVA MACCHINE

Attività di formazione per produttori e utilizzatori in ambito direttiva macchine; la valutazione del rischio sulle macchine, l’equipaggiamento elettrico a bordo macchina e i RES della direttiva macchine.

Macchine e Impianti

La sicurezza nell’utilizzo delle macchine e delle attrezzature di lavoro è uno degli
aspetti principali del sistema di prevenzione dei rischi di natura antinfortunistica nelle aziende manifatturiere. Si ricorda che è obbligo fondamentale del Datore di lavoro (art 71 D. lgs 81/2008), prima ancora di effettuare una adeguata formazione, mettere a disposizione dei lavoratori macchine, apparecchiature ed impianti intrinsecamente sicuri. Ne consegue che, prima di far utilizzare ad un lavoratore una attrezzatura di lavoro qualsiasi, si debba verificare che quest’ultima sia dotata di tutti i requisiti di sicurezza previsti dalla normativa (Requisiti Essenziali di Sicurezza della Direttiva Macchine 2006/42/CE o requisiti minimi di cui all’All. V e VI del D. Lgs. N° 81 del 2008).